Accedi al sito
Serve aiuto?

NEWS LAVORO

é davvero il tuo lavoro?

È davvero la tua professione? Puoi capirlo con tre domande

Il tuo istinto ti ha dato un segnale?

NEW YORK - Negli scorsi giorni sulle pagine di Forbes è stata pubblicata un’interessante testimonianza, corredata da puntuali suggerimenti, della career coach americana Ashley Stahl. «Quando avevo poco più di vent’anni lavoravo nell’antiterrorismo al Dipartimento della Difesa - spiega - La previsione era quella di una carriera solida. Ma quella professione non faceva per me: per cui mi sono lasciata guidare dal mio istinto». Oggi è un’apprezzata consulente per la carriera che ha messo a punto la Job Offer Academy (jobofferacademy.com), un portale che finora ha dato una mano a oltre 5mila persone a scovare la soluzione professionale “su misura”.

Indispensabile, secondo Stahl, nel momento in cui subentra il sintomo legato alla necessità di cambiamento, porsi tre domande e poi valutare:

1. Mi appassiona (ancora) questo mestiere?

2. L'attuale posizione mi offre opportunità di carriera? E, infine, va individuata esattamente la ragione di tale segnale:

3. La necessità di cambiare è dettata dal tipo di professione o da un pessimo ambiente di lavoro?